Domenico Cortese Archivi - Liquidità Distribuita

CONVEGNO: l’espansione monetaria per la coesione dei popoli europei

Posted by | News | No Comments

Segnaliamo che martedì 21 novembre 2017, ore 14.30-16.30, si terrà a Firenze (presso Palazzo Vecchio), un incontro dal tema:

L’ESPANSIONE MONETARIA PER LA COESIONE DEI POPOLI EUROPEI

L’obiettivo dell’incontro è sia la presentazione del modello della Liquidità Distribuita, descritto nel libro di A. Nosei, che l’avvio di un dibattito, con filosofi, politici ed economisti, sulle soluzioni monetarie per il superamento della crisi dell’Unione Europea; crisi che è, oramai, totale: economica, politica, ideologica, sociale.

 

INTRODUZIONE

  • Cecilia Del Re – Ass. Sviluppo Economico Comune di Firenze

MODERATORE

  • Cesare Peruzzi – Direttore Toscana24 – il Sole 24 Ore

RELATORI

  • Alessandro Nosei – Autore del libro “Liquidità Distribuita
  • On. Silvia Fregolent – Deputata alla Camera
  • Pierangelo Dacrema – Economista
  • Maria Grazia Turri – Economista e Filosofa
  • Domenico Cortese – Filosofo, curatore della sito “filosofiadeldebito.it “

L’incontro è aperto e di libero accesso, ma è gradita una conferma di partecipazione, da comunicare all’indirizzo info@distributedliquidity.eu

Scarica l’invito all’evento di presentazione della Liquidità Distribuita.

La riflessione del sito web Filosofia del Debito: la moneta come strumento per favorire la reciprocità

Posted by | Recensioni | No Comments

Condividiamo un bellissimo articolo pubblicato da Filosofia del Debito in merito alla funzione etica della moneta, quando usata come strumento che favorisce la reciprocità.

Citando Domenico Cortese, autore dell’articolo:

“La moneta può essere un simbolo accettato entro un circuito chiuso in cui gli agenti economici si conoscono e si fidano l’uno dell’altro, e in questo caso è uno strumento occasionale per creare un’aspettativa di reciprocità. […]

L’opera Liquidità Distribuita di Alessandro Nosei, manager aziendale di Firenze, ha il pregio di essere l’unica di cui abbia conoscenza che riesce a coniugare il mantenimento della moneta unica con la necessità di passare da un concetto di moneta come merce, acquistata dai governi Europei presso creditori privati o Banche Centrali ma senza poterla utilizzare (a causa dell’ostacolo del cambio fisso o delle discipline di bilancio, necessarie proprio in un contesto di debito maturato presso privati) ad una moneta creata direttamente per creare aspettative, reciprocità e ricchezza nel territorio dove occorrerebbe. All’impasse Europea odierna, infatti, Nosei propone un modello elegante e semplice, che mette di fatto la creazione di moneta in funzione della creazione di aspettative e incentivi che automaticamente incoraggiano le aspettative tra gli imprenditori dei paesi più in sofferenza per l’Euro e bilancia così la produzione di ricchezza tra essi e i così detti paesi core.”

L’articolo intero può essere letto qui: http://www.filosofiadeldebito.it/2017/09/06/357/